Modello Impressum CG

Deutsch Italiano



Info generali


Manuelle Matrixtherapie

La Manuelle Matrixtherapie fa parte del concetto delle terapie fisiche. Tutte le persone che fanno parte del team di formazione continua hanno una lunga esperienza di pratica professionale e d’insegnamento di terapie fisiche in diversi istituti e scuole. Le materie principali dell’attività d’insegnamento sono: neuroanatomia, anatomia, fisiologia, patologia, pediatria, massaggio, cinesiologia, riflessologia plantare, massaggio del tessuto connettivo, elettroterapia.
Dalle conoscenze dell’insieme di queste materie abbiamo creato la Manuelle Matrixtherapie
La Manuelle Matrixtherapie contiene diversi componenti di trattamento che servono a ristabilire l’omeostasi delle diverse strutture e funzioni del corpo umano.

I 6 principi che seguiamo nella Manuelle Matrixtherapie:
1. Riconoscere e promuovere l’interazione tra le strutture e le funzioni
2. Rispettare e sostenere la capacitĂ  di auto-guarigione del corpo
3. Avere una visione olistica del corpo
4. Mantenere e promuovere la circolazione e la composizione dei fluidi corporei
5. Rispettare e mantenere il ritmo dei tessuti
6. Riconoscere ogni persona come individuo



I principi della Manuelle Matrixtherapie

Riconoscere e promuovere l’interazione tra le strutture e le funzioni
La composizione della matrice dei diversi tessuti determina anche la sua consistenza. Minore è la parte fluida (plasma) e maggiore è la parte di collagene e proteine (sostanze fisse), ne consegue una maggiore consistenza strutturale del tessuto che limita le funzioni di un’articolazione parietale, viscerale o di una catena mio-fasciale con una conseguente disfunzione somatica o viscerale.

Rispettare e sostenere le capacitĂ  di auto-guarigione del corpo
In caso di buone condizioni vitali, il meccanismo di auto-guarigione del nostro corpo si adegua alle situazioni di difficoltà e viene attivato quando è necessario. Questo avviene però solo se le sostanze che vengono liberate da questo meccanismo (ormoni, mediatori e trasmettitori) riescono ad attraversare la matrice extracellulare per poter raggiungere la cellula che ne ha bisogno.

Avera una visione olistica del corpo
Tutti i tessuti ed organi dell’essere umano sono in contatto tra loro tramite le diverse strutture. Se certe regioni del corpo vengono ripetutamente caricate troppo, il corpo cerca di trasmettere questo sovraccarico ad altre parti (effetto di compensazione). Spesso in queste parti si verifica un’elevata densità del tessuto, uno spostamento dei liquidi ed una funzione limitata. Il terapista che esercita la Manuelle Matrixtherapie riconosce questi problemi e agisce di conseguenza.

Mantenere e promuovere la circolazione e la composizione dei fluidi corporei
I fluidi corporei umani, che circolano nei rispettivi vasi, portano le informazioni alle cellule sotto la forma di elementi nutritivi, minerali, ormoni, trasmettitori, mediatori, cellule immunitarie, proteine e ecc.; allo stesso modo vengono trasportati via i residui dalla matrice extracellulare tramite il sistema venoso e quello linfatico.

Rispettare e mantenere il ritmo dei tessuti
Tutti i liquidi che circolano nei rispettivi vasi, il movimento dei diaframmi, la motricità dei linfangioni, l’attività cardiaca, il movimento del tessuto connettivo, la mobilità e la motilità dell’apparato digestivo, hanno un determinato ritmo di movimento. Se il terapista riesce ad intervenire su questo ritmo, ottiene un buon risultato terapeutico.

Riconoscere ogni persona come individuo
Il terapista dovrebbe cercare di affrontare ogni persona in modo individuale. Il piano e il decorso terapeutico vanno pianificati nuovamente durante ogni seduta. Solo in questo modo possiamo intervenire efficacemente sullo stato attuale della persona e raggiungere l’omeostasi.
Solo se il fondo nutritivo cellulare dei vari tessuti è intatto, ne può nascere e crescere una persona sana. Un fondo nutritivo malato deve essere curato, in modo che le sue strutture e le sue funzioni possano essere ristabilite.



Ogni modulo è strutturato in modo che le tecniche imparate possano essere messe subito in pratica. Così il terapista può approfondire le sue capacità terapeutiche e può ottenere al più presto dei risultati positivi. La formazione continua sulla Manuelle Matrixtherapie viene offerta sia in istituti nazionali che internazionali. Per trovare il luogo più adatto, voglia visitare il nostro sito www.immuna-matrix.ch

Noi, il team della formazione continua di Manuelle Matrixtherapie, saremo lieti di conoscerla durante i nostri seminari, per poterle trasmettere informazioni interessanti sia sulla teoria che sulla pratica.

A chi è indirizzato questo corso?
Massaggiatori medicali, massaggiatori, fisioterapisti, naturopati, che vogliono approfondire le loro conoscenze terapeutiche e vogliono capire meglio le connessioni funzionali e strutturali del corpo, dal livello cellulare fino all’organismo completo.
Per poter garantire un trattamento competente ai nostri pazienti, ogni terapista dovrebbe avere la volontà e l’interesse di crescita e di approfondimento. Solo così possiamo essere all’altezza del termine "terapista".



Meccanismi d'azione della Manuelle Matrixtherapie

Attraverso l'influsso dei recettori fasciali interstitiziali per la pressione si reduce l'attivitĂ  del sistema nervosa vegetativo (simpatico) e aumenta il flusso del plasma nell' interstizio, vengono cosi attivati i meccanismi di auto-regulazione (auto guarigione) del corpo.

Con il cambiamento del potenziale piezolettrico nella matrice extracellulare, si sfruttano le forze contrapposte degli aggregati di proteoglicani.

L'influsso sui fusi neuromuscolari e i recettori del Golgi armonizza e migliora la coordinazione tra agonisti e antagonisti.

La nutrizione del tessuto migliora la microcircolazione intra-extracellulare. Il metabolismo cellulare aumenta, lo stato Sol-Gel del tessuto si migliora e il pericolo di una disfuncione si riduce notevolmente.

L'effetto Gate-Control riduce l'attivitĂ  dei nocicettori interrompendo il circolo viziose del dolore e lo stimolo di neuroni sensibili, motori e vegetativi.

Il posizionamento, lo svolgimento piacevole e lento del trattamento nel rispetto della respirazione del tessuto fa in modo che i meccanismi di difesa, atteggiamenti e protezione del corpo non vengano a crearsi. Per questo motivo la tecnica si sincronizza con i cicli respiratori, la pulsazione del sistema linfatico e del tessuto connettivo.

 

Le tecniche di Manuelle Matrixtherapie

Tecniche delle fasce: rilascio di disfunzione fasciali controllando la respirazione del tessuto
Tecniche muscolari: tecniche di massagio mobilizzanti e funzionali
Tecniche riflessogene: dermatomi, miotomi, enterotomi, sclerotomi, artrotomi, viszerotomi
Tecniche di popaggio linfatico
Tecniche miofasciali

 

 

 








 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 



  IMMUNA-Matrix GmbH  Christian  MĂĽller , Culögnas 23 , 7502 Bever (Engadin St. Moritz) , Tel.: 079 548 84 89 E-Mail
KEAS CMSystem  Â© 2011 by IMMUNA-Matrix GmbH - Bank: GKB 7002 Chur - Konto: 10.101.601.800 IBAN: CH 1600774010101601800 BC-Nr.: 774 SWIFT: GRKBCH2270A
 

I anticipate the alleged value, is that Rolex has a about ample trading market, if you wish to buy out the table will be about easy, but aswell because of rolex replica Rolex's Models are absurd to change, about can advertise a little expensive. But like the annual one hundred thousand to buy aback the Rolex, cutting two years, would like to advertise one hundred thousand, it is absurd to estimate, because For the use of replica watch the process, the movement will abrasion and tear, the artefact will be damaged. If the adored metal table may be better. In fact, the apple in accession to their own, there is no East West is to bottle the bulk of the house, and now looks actual admired but aswell a lot of rolex replica appreciation, but actually bulk it? To our next generation, a child's easily are a few sets Room, it is estimated that the bulk will be the bulk of cabbage. So, wish to buy a table if you buy it, do not accede the bulk of the matter. If you actually wish to hedge, buy a large Gold armlet on duke to solve.